#E3 2013: Conferenza Sony

La conferenza Sony all’E3 2013 è forse quella che i giocatori di tutto il mondo attendono di più. Infatti tutti sono ansiosi di avere nuove informazioni su PS4. E così, eccoci qua il giorno dopo a fornirvi il resoconto dettagliato dell’evento.

La conferenza parte in grande stile con un caleidoscopio di immagini e di rumori che mostrano alcuni brevi screen dei giochi che verranno presentati. Pochi minuti e sotto le note di “Radioactive” degli Imagine Dragons viene annunciato il primo conferenziere, il presidente della Sony Enterntainment America Jack Tretton. Egli parla dei soliti convenevoli dicendo che ci sono 220 milioni di giocatori in America e ringraziando tutti i presenti e quelli che seguono a casa la diretta streaming. Il furbo Jack incomincia a parlare di PS4 ma si interrompe in fretta andando a toccare l’argomento PsVita. Tretton parla di come questa console sia ormai entrata nel secondo anno di vita e abbia subito coinvolto il popolo dei videogiocatori (Farenz sarebbe d’accordo…). I numeri che vengono espressi sono già enormi: più di 125 titoli esclusivi e 650 titoli totali, contando retrocompatibilità. Il team Sony non ha intenzione di fermarsi ma sta lavorando a nuove esclusive come Batman Arkham Origins, Counterspy, Killzone Mercenary e TearAway. Inoltre verranno portati su Vita titoli come Flower e Dead Nation. Il grande annuncio è il seguito di The Walking Dead, 400 days, che uscirà su Vita presto. PsVita sarà sempre di più multimediale e compagna ideale della PS4.

Al minuto 10:49 si fa sul serio: viene annunciato e mostrato un trailer di The Last Of Us, il nuovo capolavoro della Naughty Dog. Questo è il gioco che aspetto di più da questo 2013. Un gioco action-adventure nudo e crudo con mostri, sparatorie ed ambienti mozzafiato.

 Non facciamo neanche in tempo a riprenderci dal trailer bellissimo che subito ce ne viene mostrato un altro: stavolta si tratta di un gioco chiamato The Puppeteer dove si controlla un pupazzetto di legno.

https://i0.wp.com/www.gamestorm.it/upload/060692de3b-cover.jpg?resize=756%2C867

La sequela degli ultimi giochi PS3 non finisce perchè, a rotta di collo, ci viene offerto anche il trailer di Rain (No, stavolta non è Heavy)

Questo gioco uscirà nell’autunno 2013 e sarà una specie di avventura grafica in cui controlleremo una bambina fatta di pioggia, o così posso intuire dal trailer.

Subito dopo viene mostrato il trailer di un gioco che vi avevo già annunciato, il nuovo gioco dei Quantic Dream, il mitico Beyond Two Souls.

https://i0.wp.com/www.gamestorm.it/articoli/upload/foto_news/FOTO_891.jpg?w=1290

Nel trailer E3 ci viene mostrato la durezza del titolo con risse, militari, agenti segreti e pistole puntate alla tempia.

Solito trailer spettacolare, invece, per Gran Turismo 6. La grafica mozza il fiato, le macchine sono tante e numerose. Siamo pronti per rombare anche quest’anno.

Chiunque pensasse che la PS3 stesse per morire di una morte lenta e dolorosa, a questo punto si dovrà ricredere poichè i trailer non si fermano. Vediamo anche quello del nuovo titolo della serie Batman: Arkham ossia ORIGINS.

Subito dopo viene annunciato una esclusiva PS3 coverizzata GTA V e delle cuffie esclusive Sony, ispirate al titolo Rockstar.

https://i0.wp.com/www.blogcdn.com/www.engadget.com/media/2013/06/gtav-1370915541.jpg?w=1290

Subito dopo quest’ultimo gadget si arriva al minuto 22:35 della conferenza dove, sulle note di Give Life Back To Music dei Daft Punk (e brava Sony), arriva Andrew House a parlare di PS4. Come prima cosa viene finalmente mostrato il design che è questo.

https://i0.wp.com/uk.playstation.com/media/L7sjSeh6/33/PlayStation4-FeaturedImage.jpg?w=1290

Houser ringrazia il team dei designer…sarà, io li avrei malmenati. Sale sul palco Samuel Lynton che parla delle nuove funzionalità di intrattenimento della console. Tanti film, tanta musica e tanta connettività in collaborazione con la Sony Pictures che promettono venti milioni di canzoni e una lunghissima serie di film. Sale sul palco Shusei Yoshida, presidente del Sony Worldwide Studio. Parla dei piani futuri per la PS4 e parla dei nuovi IP in arrivo.

Di uno di questi, vediamo subito un trailer. E’ un gioco action cyberpunk che promette molto bene. Inoltre, vediamo un trailer di uno sparatutto fantascientifico. Ps4 si rivela proiettata verso il futuro. Vediamo anche immagini di un gioco di macchine. e del nuovo Infamous Second Son. Bello, spettacolare e pieno di urban style, per carità. Ma cazzo, se mi manca Cole.

Ci vengono mostrate delle immagini in tempo reale di PS4 con una tech demo del gioco “The Dark Sorcerer”. Il personaggio è lo stregone che abbiamo già visto nella dimostrazione grafica PS4, impegnato a fare magie oscure. Che dire, la grafica è molto molto bella.

È il turno di Boyes che presenta alcuni giochi indie, che non starò qui a descrivere. I più significativi sono un gioco simile a Contra e un remake di Oddworld. Ci viene anche annunciata l’uscita di Diablo III anche su Ps4 e su Ps3. Viene dato spazio ad un messaggio video di Tetsuya Nomura.

Il Boss di Square Enix ci mostra l’ennesimo trailer della serata. Sembra di essere al cinema ormai. Il trailer è diverso dai soliti giochi Square Enix. Infatti sembra un action. Un gioco action giapponese. Qualcosa di raro nel mercato videoludico. Mentre scrivo quest’articolo, intanto, il buffering mi sta ammazzando. Ok, la prova che sto scrivendo tutto mentre guardo è che non è un action. E’ Final Fantasy VS XII. Ma lo stile è comunque lontano dai classici canoni dell’RPG. I combattimenti sono frenetici, il movimento è libero e vi sono attacchi in rapida successione.

Tanto per non farsi mancare niente, i ragazzi della Square presentano anche Kingdom Hearts III con…sì, un altro trailer. Da notare la scritta finale: In SVILUPPO. Grazie per non averci detto quando uscirà…

Si parla anche di Final Fantasy XIV ma stavolta vocalmente, senza trailer.

Dopo aver mandato a casa i giapponesi, sui megaschermi compare una delle novità più attese di questo fine 2013: Assassin’s Creed IV Black Flag. Dopo alcune parole introduttive, vediamo una piccola demo che si svolge nelle Indie Occidentali. Il nostro bel pirata si muove attraverso l’accampamento e possiamo notare la grafica del gioco che, come tutti gli Assassin’s Creed è spettacolare. Edward Kenway segue un uomo nel bosco e lo vediamo nascondersi in mezzo agli arbusti per passare inosservato. La ps4 ha anche un breve crash durante la demo. Ci vengono mostrate la possibilità di sparare con due armi e una pistola spara bengala. Successivamente c’è una sequenza di  corsa nel quale il nostro protagonista deve sfuggire ad un incendio. Raggiunta la barca, vi si mette al timone mostrano la parte centrale di Black Flag, la navigazione marina e le battaglie navali. Molto incasinate ma notevoli. Che dire, non sembra un brutto gioco. Nonostante io abbia affermato di volerlo evitare a causa delle parti navali, potrei senza dubbio riconsiderarlo.

Jonathan Morin, il direttore creativo di Watch Dogs, parla del gioco e mostra una demo del nuovo gioco spionistico Ubisoft. All’apparenza sembra la versione tattica e stealth di GTA. Un gioco open world dove si hanno un sacco di gadget speciali e si possono hackerare tv, computer e cancelli automatici. Nella demo, il protagonista si attacca ad una telecamera interna di un edificio e la usa per poter controllare i dispositivi elettronici del palazzo e permettere al suo amico di scappare. Futuristico e surreale, ma ottimo concept. Successivamente si attaccava ad un altra telecamera ed indicava all’amico la strada da percorrere per sfuggire alle guardie, con la possibilità di spostare cartelloni elettronici e di far suonare l’allarme delle macchine circostanti, per creare distrazioni. Dopo aver fatto partire un allarme e distratto una guardia, il protagonista esce dal pannello della telecamera, corre verso di lui e lo stordisce alle spalle. Mentre il tizio continua a giocare, vediamo una donna che usa un tablet per interfacciarsi al gioco. Wow, questo è epico. Il nostro protagonista viene braccato dalla polizia ed utilizza il cellulare per creare un blackout nell’area e poter picchiare i poliziotti, indisturbato. Il protagonista scappa usando un motoscafo e si conclude la demo.

Lebron James, in un video, presenta NBA 2K14.

Vediamo il trailer di un action chiamato Mad Max.

Di nuovo gli Imagine Dragons e torna il primo conferenziere. Parte subito con una notizia bomba: PS4 supporterà i giochi usati. Ciao Microsoft, ciao. Partono gli applausi quando Tretton specifica che i giochi potranno essere venduti, prestati o tenuti a nostra discrezione. Soddisfazione massima. Altra botta: non sarà necessario l’online per giocare. E di nuovo la XBOX viene affossata. Le iscrizioni al PSPlus saranno valide anche su Ps4.

Viene presentato Destiny, titolo in collaborazione tra Bungie ed Activision. E’ uno sparatutto con esseri alieni ed elementi RPG ma con larga combinazione Multiplayer. Diciamo, un incrocio tra Borderlands ed Halo.

La playstation 4 avrà anche un servizio cloud gaming. Viene anche annunciato il prezzo, 399 euro in Europa. Prezzo uguale a quello statunitense. Cento euro in meno di Xbox One. Mmm, sento odore di successo. Dopo questo, partono dei veloci trailer dei giochi in uscita e la conferenza si chiude, per lasciare spazio a quella stampa.

Che dire, la conferenza Sony è stata una cosa che ha veramente lasciato senza fiato. Tanti giochi presentati, informazioni sulla PS4 e grande hype. Il mio voto non può che essere 9.

E con questo è tutto, ci si vede prossimamente con le conferenze EA e Ubisoft.

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.