| 

Recensione Bamboo Stylus: penna per schermi capacitivi

Oggi sono qui per recensire una penna per schermi capacitivi prodotta dalla Wacom, azienda molto rinomata in dispositivi per l’editing di immagini.

Struttura

La penna è costruita molto bene, la parte superiore e quella inferiore sono in alluminio mentre la parte dove noi impugneremo la penna sarà leggermente gommata, molto gradevole.
La penna in se è leggermente più piccola di una tradizionale però il diametro è praticamente identico facendo si che l’utente si trovi a proprio agio sin da subito.

VOTO: 9.5

Punta

Come ogni penna capacitiva sulla parte inferiore troviamo “il gommino” che simulerà il tocco del dito, essa permette una buona scorrevolezza sullo schermo, logicamente un po’ di attrito c’è e serve per conferire alla penna maggiore precisione. Da sottolineare che non c’è alcun pericolo di graffiare o in qualche modo rovinare il vostro dispositivo.

VOTO: 9

stylus2

Bamboo Paper

La Wacom ha sviluppato anche un’ottima app per disegnare, prendere appunti, fare degli schizzi con il vostro iDevice o qualsiasi terminale Android supportato.

stylus3

L’app e la penna si comportano veramente molto bene se usate insieme, devo dire che il software è ben fatto, senza troppi fronzoli, ci sono diversi pennelli (penna Biro, Evidenziatore) e si possono anche modificare la grandezza e il colore offrendoci di ampia scelta, i colori se sovrapposti si comportano come nella realtà, unendosi e formando una nuova tonalità. Tutto molto intuitivo e a portata di mano.

La versione Android è molto diversa e organizzata in stile “Blocco note”, purtroppo meno reattiva della controparte iOS (testato su un Galaxy S3), non so se sia per via dello schermo, ovvero della minore ottimizzazione da parte di Samsung con lo stesso, o per via di Bamboo nella sua App; fatto stà che sull’iPad risulta molto più fluido e naturale. Sempre parlando si naturalezza c’è da dire anche che lo spessore del tratto varia a seconda della velocità in modo da simulare la carta, questa funzione è stata una caratteristica da me molto apprezzata della serie Note con la sua S Pen. Ah, Bamboo Paper è gratis e funzionante con qualsiasi penna o anche con le dita. Punteggio finale leggermente penalizzato per la mancanza di una funzione che permetta di rendere una parte dello schermo “insensibile” in modo da poter appoggiare la mano.

VOTO: 8.4

stylus4

CONCLUSIONI

Il mercato offre molte penne capacitive da considerare: come AluPen della Just Mobile (anche se più pesante e meno ergonomica), la Bamboo Stylus si trova attorno ai 20 – 25 Euro, io l’ho pagata 22 Euro in un negozio. Non sono affatto pentito del mio acquisto, mi permette di usare l’iPad in maniera molto comoda e soprattutto lasciandolo al di fuori del famosissimo problema “delle ditate” che affligge praticamente tutti i possessori. Considerando anche un supporto dal lato software l’acquisto è consigliato.

stylus5

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.