Supercoppa al Napoli, Juventus perde 8-7 ai rigori

Il Napoli dopo 24 anni si regala la seconda Supercoppa italiana ed assegna ad Allegri il primo dispiacere sulla panchina della Juve. Merito anche di Benitez che si conferma un magnifico condottiero nelle coppe, visto che alza il suo 10° trofeo. Lo spettacolo in campo lo regalano Tevez e Higuain con due reti a testa che affidano la suspense del verdetto fino ai rigori. Alla fine ci sono voluti ben 18 penalty per assegnare il trofeo al Napoli. Serata amara per Buffon, che nonostante i tre rigori parati non può sollevare la sua sesta Supercoppa. Se in Qatar volevano spettacolo e gol, sono stati accontentati. 

[huge_it_gallery id=”9″]

Dopo la vittoria, i tifosi del Napoli hanno festeggiato per le strade della città con fumogeni ed alcuni atti di aggressività, ad esempio:

  1. Un ragazzo di 20 anni è stato ferito in piazza Vittoria da alcuni rapinatori che volevano sottrargli il motorino.
  2. Ragazzo 21enne aggredito, a via Santa Chiara, da 4 rapinatori su un motorino che gli hanno derubato lo smartphone.
  3. In un centinaio hanno aggredito due pullman dell’Anm, rompendo fari e parabrezza.
[huge_it_gallery id=”8″]

Anche l’ex portiere del Napoli, Pepe Reina, si complimenta con i giocatori e con il portiere, tramite il suo account Twitter, di seguito vi mostriamo il Tweet:

Di seguito vi lasciamo un video, che mostra i festeggiamenti “esagerati” dei tifosi Napoletani!  

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.