Conte lascia la Juventus.

Dopo aver riportato in alto il nome della Vecchia Signora con tre scudetti, l’allenatore della squadra torinese decide di dare le dimissioni.

Era già dalla fine dello scorso campionato che si percepiva una certa aria di divorzio tra Conte e la Juventus, ma la società aveva poi smentito tutto tramite un tweet, spiegando che il mister sarebbe rimasto ad allenare la squadra anche nel 2015. Quando ecco arrivare la notizia che lascia basiti e dispiaciuti i tifosi della squadra bianconera, a quasi ventiquattro ore dopo il primo raduno della squadra.

A creare questa discrepanza tra lui e la squadra sarebbero stati divergenze di opinioni con lo staff e questioni di mercato; in primis un’eventuale cessione di Vidal, così come il mancato affare che avrebbe portato Sanchez in casa bianconera e l’incertezza dell’arrivo di Iturbe dal Verona, oltre che una certa insoddisfazione per quelli che erano i suoi progetti con la squadra in Europa.

Conte ha così salutato la squadra, comunicando la sua posizione ai giocatori. Si chiude dunque il fruttuoso rapporto di Conte con la Vecchia Signora, con quelle che inizialmente erano date come dimissioni per poi essere convertite in una scissione contrattuale in tacito accordo con la società, dopo tre anni che hanno fruttato grosse emozioni per i tifosi e un grande successo per la squadra.

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.