Pre-Show Konami: tanto fumo e poco arrosto

Anche quest’anno prima dell’E3 di Los Angeles la Konami ha presentato la sua “conferenza” tramite un video di mezz’ora rilasciato sul loro canale Youtube.Chiamato ormai da tutti Pre-Show Konami, il video aveva l’obiettivo di presentare le novità in arrivo dalla casa giapponese.

Ora andrò ad analizzarlo insieme a voi, partendo dal presupposto che non ha incontrato le mie aspettative.

Il video inizia con una carrellata di effetti grafici che mostrano i titoli dei giochi che vedremo presentati. Subito dopo ci accoglie il faccione amichevole di Tsuyonoki Tsuboi, presidente di Konami Entertainment America.Parla del fatto che ques t’anno cade il quarantesimo anno di vita della Konami. Inoltre fa pubblicità ad alcuni progetti minori, sviluppati dalla software house giapponese tra cui alcune app casinò e un progetto per combattere l’obesità nelle scuole. Viene anche presentato un progetto per aiutare gli sviluppatori indie e alcuni giochini online.

Al minuto 5:30 inizia la conferenza vera e propria con l’intervento di Kei Masuda a presentare Pes 2014. Vengono espresse le nuove caratteristiche come il doppio controllo del baricentro giocatore e palla ed il nuovo motore grafico e fisico ed alcune feature minori come il supporto della tifoseria che influirà sul morale di squadra e giocatori. Zero accenni su cose concrete come l’introduzione della Asian Cup… Sarà una strategia di mercato.

Al minuto 10:38 arriva una delle novità più attese dai videogiocatori di tutto il mondo: Metal Gear Solid V Phantom Pain. Hideo Kojima compare sullo schermo e annuncia che questo sarà un gioco più dark ambientato quando Snake ha 49 anni. Tutti quelli che si aspettavano che il buon ragazzone ci desse qualche informazione sulla trama e sul gameplay rimarrano delusi perchè ci viene presentato il nuovo attore e doppiatore di Snake: Kiefer Sutherland. Il restante minutaggio della presentazione di MGSV è dedicato a lui, alle sue sessioni di motion capture, a quello che pensa del gioco e perchè lo abbiano scelto. Konami, sia mai che tu ci faccia vedere qualcosa del gameplay. Potresti morire.

Al minuto 15:27 incomincia la presentazione di quello che è considerato il pezzo da novanta della conferenza…o almeno secondo Konami che ci dedicherà tutto la rimanente parte di video. Esatto. Cinque minuti per Metal Gear Solid V e un quarto d’ora per Castlevania: Lords Of Shadow 2. La cosa positiva è che avrò qualcosa di concreto di cui parlare. Dave Cox dice che il gioco partirà dall’epilogo del prequel e avrà tonalità più dark ed oscure. I nemici saranno dotati di scudi ed armature. Il combattimento è stato ristrutturato per renderlo più tattico ma comunque spettacolare. Il motore di gioco è stato riadattato per permettere un movimento più libero. I tempi di caricamento verrano annullati e sarà permesso un movimento quasi totale nelle mappe di gioco. Questo è aiutato anche dall’introduzione della camera libera. Per la prima volta in un gioco Castlevania la telecamera ruoterà a 360 gradi, sullo stile dei platform come Prince Of Persia. Successivamente ci parlano dell’ambiente di gioco, che porterà Dracula in una città moderna. La musica è stata realizzata appositamente per il gioco da un orchestra. Al minuto 19:36 verrà mostrato il trailer ufficiale del gioco. Purtroppo non ho conoscenza della saga di Castlevania e quindi non posso commentarvelo in maniera approfondita. Subito dopo il trailer, vengono annunciate le console sulle quali girerà il gioco: PS3, XBOX 360 e PC. Stranamente escluse le console di nuova generazione come il WII U. Sarà una mera strategia di marketing per aspettare i piani di Microsoft e Sony oppure sarà uno dei canti del cigno delle vecchie console, come il futuro Gran Turismo 6? Solo il futuro ce lo saprà dire.
Il video si conclude con un…imbarazzante trailer live action del gioco. Protagonista un uomo grassottello che viene scambiato dal demonio per Dracula. Dovrebbe essere divertente ma io l’ho trovato decisamente inadeguato.

E così si chiude la conferenza Konami. Voi lettori, molto probabilmente, starete davanti allo schermo a maledirmi perchè sono un pessimo recensore. No, ragazzi. È inutile.

Quello che io ho scritto è un riassunto molto completo. Potevo prodigarmi molto di più e scrivere anche del colore delle sopracciglia di Hideo Kojima ma non l’ho fatto perchè voi possiate avere la stessa sensazione che ho avuto io dopo aver visto la conferenza. Il nulla assoluto. Pochi titoli, poca carne sul fuoco ma una dose esagerata di fumo. L’unico titolo di cui abbiamo avuto informazioni sostanziali è stato CLOS2, un titolo che non ha lo stesso fascino di quello esercitato da Metal Gear Solid. Della nuova avventura di Snake sappiamo ancora decisamente troppo poco. Il trattamento riservato a The Phantom Pain dovrà essere lo stesso riservato a MGS Rising, del quale per anni non abbiamo avuto notizie certe?

In conclusione, di questo pre-show non salvo praticamente nulla. La Konami, secondo me, ha perso un importante occasione per ingolosire i propri compratori. Vedremo se all’E3 2014 saprà riscattarsi. Per quest’anno il voto non può altro che essere un 4.

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.